Conte: E' inaccettabile, vergogna! Non è calcio! Preziosi: Conte è un arrogante, fate qualcosa!

News, 27 gennaio 2013.

Conte a Sky: Non accetto che l'arbitro mi dica 'Non me la son sentita'. E poi su Mediaset duella con Cesari sull'evidenza del rigore. L'amara conferenza stampa di Conte: La Juventus vittima degli arbitri? Noooo, questo non potrà mai succedere, è favorita a prescindere, dai tempi che furono. Preziosi: Conte è un arrogante, va deferito, qualcuno faccia qualcosa! Loro non ci stanno mai, il Milan per il goal di Muntari ha perso lo scudetto! Marotta: Che senso ha avere sei arbitri vista la distonia tra loro? Marco Guida: il suo cuore batte per il Napoli.


Conte a Sky: L'arbitro mi detto: 'Non me la son sentita' - Furibondo Conte nell'intervista nell'immediato post partita a Sky: "C'è poco da spiegare, penso che tutti abbiano visto determinati episodi. Non è la prima volta, è da un po' che noi usiamo il bon ton, il fair play, diciamo che ci auguriamo che non ci sia rissa mediatica quando capiterà a favore nostro. Oggi siamo andati oltre. Accetto che mi si dica 'Non ho visto, ho sbagliato, non che mi si dica 'non me la son sentita'. Non l'accetto perché questo non è il calcio. Non accetto che si dica dall'assistente che è rigore, il quarto uomo dice che è rigore, mentre l'arbitro non può dire "non me la sono sentita'. Non è calcio questo e se questo è il calcio bisogna fare una grande riflessione".
Guida ha detto questo? "Ha detto non me la sono sentita. Questo non è calcio, mi dispiace, è inevitabile che se io sento queste cose un 'vergogna!' è il minimo che io possa dire anche perché noi lavoriamo tutta la settimana e vogliamo sempre che ci sia equità. Avrei accettato che mi avesse detto: 'Mi dispiace, non ho visto, ho sbagliato'; ma l'assistente d'area gli ha segnalato che era rigore, il problema è questo".
Sudditanza psicologica al contrario? "Lasciamo stare perché già a Parma l'anno scorso noi ci siam permessi di dire qualcosa ma fu che 'tutti possono dire qualcosa e la Juve no'. Penso che ora tutti abbiano visto quel che c'era da vedere: il rigore su Vucinic, su Pogba, i 3 minuti di recupero con tutte le situazioni di gioco fermo che ci sono state. Ripeto: siamo esseri umani e possiamo sbagliare tutti, però bisogna prendersi le responsabilità. Tutti possono sbagliare, ma le responsabilità vanno prese".
L'arbitro di porta ha detto che era rigore? "Sì, ma pure un cieco vedeva... una cosa talmente lampante, che han visto tutti. Scusate, le braccia devono stare attaccate al corpo e quindi non c'è da parlare. C'è un regolamento, le braccia sono scomposte, stanno in area e prendono il pallone Quindi, di che stiamo parlando?. Se vogliamo far passare l'asso per la figura è un altro discorso Preferivo che Guida avesse detto 'ho sbagliato, non ho visto, ero coperto', però non me lo poteva dire perché Romeo aveva detto che era rigore. Non accetto il 'non me la sono sentita'. Mi dispiace perché Guida è tra i migliori giovani arbitri. Ma da allenatore e da uomo di calcio non accetto che mi si dica 'non me la sono sentita".
"C'è un regolamento che dice braccia attaccate al corpo, Se le braccia fanno volume Granqvist fa rigore".
"Non è possibile dire che è involontario dai...".
"Non c'è nessuna chiarezza da fare, è rigore sacrosanto. Perché volete cambiare le carte in tavola? C'è un rigore sacrosanto visto dal quarto uomo e l'arbitro che dice 'non me la son sentita'. Posso accettare che mi si dica che non hanno visto, un errore umano ma non posso accettare dinamiche del non me la son sentita. A che servono i giudici se decide solo l'arbitro? L'errore ci può stare, non accetto che mi sica 'non me la son sentita' mi dispiace, non è calcio. Se c'è qualcosa da fischiare devi fischiare ma non accetto che mi si dica 'non me la son sentita, ma che modo è? Lasciate stare, lascio il patentino e me ne vado..."
Conclusione?
"Intanto tiriamo i il rigore, e andiamo sopra a otto su Lazio e Napoli. Invece ora siamo a più sei sulla Lazio e magari il Napoli domani vince e va a -3 . Sono numeri, è matematica. Gli errori? Noi ci auguriamo che siano sia pro che contro, poi quando sono pro non rompano le scatole. Quando è pro per noi succede sempre la terza guerra mondiale".
Qui il video dell'intervista di Conte a Sky (video di Superfly, Tifosi Bianconeri.com)
Qui invece il video Mediaset del faccia a faccia di Conte contro Cesari su Mediaset.

Un'amarissima conferenza stampa - E' stato un Antonio Conte estremamente amareggiato, tra il prostrato e l'infuriato, una furia livida dopo l'esplosione dell'immediato post partita; ma non tanto per il risultato, ma per some sono andate le cose la 94', con quel rigore che più rigore non si può negato dall'ineffabile Guida.
"Non mi fare ripetere cose dette e ridette trite e ritrite", è stata l'introduzione del mister. Ma ovviamente non si poteva che parlare del 'fattaccio'.
E Conte ha spiegato: "Non mi sono arrabbiato per l'errore, sia chiaro, per l'episodio, io mi sono arrabbiato per il resto, che sia chiara sta cosa, perché io non l'accetto. Ribadisco il concetto che sbagliare è umano, l'errore ci sta, e io accetto che mi si dica 'non ho visto una cosa, mi dispiace, potevo fare meglio, così come non sono stati visti gli altri episodi, sono errori, però se c'è un episodio talmente grave in cui c'è l'assistente d'area che dice che è rigore tu devi dare il rigore, punto e basta, ma non esiste, ma di che stiam parlando, ma di che stiam parlando. Io oggi vado a casa con mille pensieri in testa, perché se mi devo sentir dire 'non me la sono sentita all'ultimo secondo'.. ma un arbitro pro e contro Juve se c'è qualcosa lo deve dare fino all'ultimo secondo, ma di che stiam parlando. Ma io sono un uomo di sport e questa cosa non la posso accettare, mi dispiace e non l'accetterò mai, non l'accetterò mai, non l'accetterò mai. Io stasera veramente vado a casa con mille pensieri, brutti pensieri, sia chiara 'sta cosa, brutti pensieri".
Il rigore ci può stare... ha ammesso un giornalista. E Conte non ha gradito: "No, il rigore c'è, non 'ci può stare', che sia chiara 'sta cosa, c'è non 'ci può stare, perché c'è un regolamento che parla chiaro, quindi non è che 'ci può stare', il rigore c'è; il regolamento dice che quando si fa volume con le braccia e la palla finisce sulle braccia è rigore, quindi non cambiamo le carte in tavola perché sennò domani mi trovo 'Rigore dubbio non assegnato alla Juventus', No, qua c'è un rigore sacrosanto che insieme ad altri due non è stato assegnato alla Juventus, altrimenti c'è malafede, altrimenti c'è malafede. Allora io dico: 'Obiettivi! Obiettivi!'; se capitava a Bonucci una cosa del genere domani c'erano i titoloni sui giornali 'Negato rigore al Genoa al 94'. Io voglio obiettività da parte di tutti. Quindi non 'ci può stare', c'è rigore".
Sulla partita: "Si è vista una squadra che attacca e un'altra che difendeva, in undici nella loro metà campo, c'erano tre rigori a favore, abbiamo preso un palo, c'erano diverse situazioni favorevoli; non siamo rimasti nella nostra metà campo, abbiamo trovato una squadra che si è arroccata e ha salvato il risultato; complimenti al Genoa, che devo dire, complimenti al Genoa"
.Se dopo Catania è cambiato qualcosa negli arbitraggi per la Juve? E' stata la domanda successiva, ma il mister ha preferito non rispondere, per lui ha risposto bastevolmente la sua espressione..
Idem per la domanda se volesse dire qualcosa a proposito del fatto che l'arbitro era originario della provincia di Napoli.
Poi gli è stato chiesto se temesse provvedimenti disciplinari, a seguito delle proteste, per se stesso e per Chiellini (anch'egli sceso a protestare a fine gara): "Ah pure?! Ah pure?! di sopra.. "Ah pure?! di sopra... Dopo che io ascolto una cosa del genere, pure mi devono squalificare perché ho detto 'Vergogna', dovevo dire "Grazie, complimenti, bella risposta"? Se non si può dire neanche 'Vergogna' a sentire alcune cose... Ma.. scusate.. c'è un giudice d'area che dà un rigore e l'arbitro non se la sente.. Ma di che stiam parlando? Stiam parlando di sport? Ma di che stiam parlando? Ma di che stiam parlando? ma di che stiam parlando? Poi sentirò qualche santone in televisione che farà la paternale dall'alto della sedia".
E poi è spuntato il Conte sarcastico: "La Juventus vittima degli arbitri? Ma noooo, questo non potrà mai accadere, questo non potrà mai succedere, perché comunque la Juventus, a prescindere, sarà sempre favorita dagli arbitri, non vi deve mai balenare in testa una cosa del genere, saremo sempre favoriti noi, ma non scherzare... Ma stai scherzando, la Juventus è in cima, in testa ai favoritismi, ma non scherzare, ooohhh, ma questo dai tempi che furono e continuerà ad essere così e non ci sarà mai niente che cambierà questo, ma non scherzare, io mi sento sempre privilegiato ogni volta che gira la partita a favore della Juventus, ogni volta, ogni volta e continuerà questo anche quando cambieranno allenatore e ce ne sarà un altro. Ma stai scherzando, ma secondo te oggi contro il Genoa, ma non scherziamo"
Conclusione: "Qua è successo qualcosa di molto molto particolare e strano e io non vado a casa sereno. Lasciamo stare il risultato di 1-1; perché quando c'è una svista e c'è gente che dice 'guarda che è rigore, guarda che è rigore' e il rigore non viene dato, sorgono un po' di dubbi..."
Ma questa è una conferenza stampa tutta da vedere.
Qui dunque il video della conferenza (da Superfly, TifosiBianconeri.com)


Preziosi: Conte è un arrogante! Qualcuno lo fermi! - Enrico Preziosi, il presidenza del Genoa, è intervenuto telefonicamente su Sky per inveire contro Conte e la Juventus: "Devo dire cose così evidenti. C'è un'arroganza da parte di Conte che racconta delle cose che l'arbitro gli ha detto che poi bisogna comunque verificare se l'arbitro gli ha detto non me la sento. Questo è tutto ciò che dice Conte. Io ho solamente visto un allenatore che dovrebbe dare l'esempio aggredire e dire parole come 'Vergogna, vergognatevi!'. Cose per cui altri gioccatori e allenatori sono stati deferiti ed espulsi. Io mi aspetto che qualcuno, vedendo le immagini, faccia qualcosa per Conte, perché loro non ci stanno mai. Io vorrei solamente dire una cosa: il primo rigore, quello di Vucinic era a favore del Genoa che non ha fatto storie. Io vorrei ricordare a Conte che ha vinto uno scudetto col goal di Muntari. Ammesso che ci sia rigore, io lì il rigore non l'ho visto, non è rigore e sono ben altri, mi lasci, dire i rigori che noi abbiamo avuto contro dalla Juve, inesistenti, e siamo sempre stati zitti. Non si riesce a capire perché un allenatore... una società permetta che si aggredisca un arbitro. Le considerazioni si fanno dopo, ma lo stile Juventus dov'è? Io non mi sto sfogando, io sto commentando. Sono tre anni che non parlo di arbitri. Assolutamente non era rigore. Conte sostiene che uno che fa un'entrata in scivolata deve avere le braccia vicino al corpo. Mai visto scivolare un giocatore come un robot con le braccia vicino al corpo. Mi sembra veramente assurdo, lui che è stato un uomo di calcio dovrebbe capire queste cose. Ma quello che mi dà più fastidio è che una volta che l'arbitro ha deciso non si può aggredire. La Juve, e non un'altra squadra, la Juve non può aggredire l'arbitro, questa è arroganza e basta. Il fatto che abbia detto che l'arbitro gli ha detto non me la son sentita? Questo è da ufficio inchieste. Questo atteggiamento non mi piace e questa è una dichiarazione che va direttamente all'ufficio inchieste perché l'arbitro non potrà mai averlo detto secondo il mio punto di vista e non si può neanche etichettarli come giovani o addirittura del sud. Io vorrei chiedere a Conte: ma scusa, cosa devono dire il Milan e altre società che per rigori o goal hanno perso i campionati, addirittura contro la Juve. Bisogna rispettare le decisioni, in modo molto più pacato. Io per questo sono molto arrabbiato: lo stile Juve dov'è? Urla 'vergogna', ma di che? Quel che mi ha stupito, io che non parlo da secoli di arbitri, l'aggressione verbale e quasi fisica verso l'arbitro. Non lo possono fare le società che devono dare l'esempio, società di un certo rilievo e con una certa storia non si possono comportare così, quando poi si vuol dire di riportare il calcio a un fatto sportivo. Bisogna accettare, è inutile dire che poiché hanno avuto quei favori a Catania adesso qualcuno si vendica. Non è così. Tre anni fa ci diedero contro a Torino un rigore fuori area, non abbiamo detto niente e la Juve ha vinto la partita con quel rigore . Ma allora chi deve fare le storie? Il Genoa perché è tra le ultime in classifica e comunque conta poco nel panorama del calcio o sono sempre alcune società che possono alzare la voce verso l'arbitro, che possono dire 'vergogna' ad arbitro e segnalinee. Stile è differenziarsi non solo per i punti in classifica ma anche per il comportamento. Appena l'arbitro ha fischiato Conte si è precipitato in campo. Così non si va avanti perché alcune società hanno sempre il diritto di prevaricare altre società e questo nel mondo del calcio deve finire perché se accetta il Genoa il fatto che non abbia fischiato... I comportamenti devono essere migliori, a prescindere dal risultato. La risposta di Conte sul gol di Muntari la ricordate? Riapro sì anche questa questione... Il Milan ha perso uno scudetto, il Milan ha perso uno scudetto! Del punto guadagnato non me ne frega assolutamente niente, sto criticando una comportamento, questa è AR-RO-GAN-ZA!"
Non servono commenti a queste parole, tenuto conto del personaggio. Gli ricorderemmo solo che al goal di Muntari seguì quello di Matri, altrettanto valido e ugualmente annullato; quindi il suo amico Galliani è da allora che si lamenta senza motivo.
E Preziosi si ricordi di come andò Genoa-Juve lo scorso anno (un goal valido annullato e un rigore solare negato alla Juve).

Marotta: A cosa servono i sei arbitri? - Questa la prima osservazione fatta da Marotta nel dopopartita a Sky: "Che senso ha avere quattro e sei arbitri vista la distonia tra loro? Il fatto è questo, se uno dice una cosa e l'altro risponde con "non mi son sentito" non fa bene ed è una lacuna che fa male al calcio". Poi commenta l'azione incriminata: "C’è un errore da parte del giocatore che tocca la palla scomposto e, tenendo il braccio nettamente aperto si prende un vantaggio. Granqvist sbaglia la scelta di tempo e il pallone gli rimbalza sul braccio, quindi trae un vantaggio dal suo errore. Però non viene punito (e fa il paragone col rigore di Isla a Milano, ndr). Il giudice di porta è in una posizione ottima, ma non viene ascoltato, anzi Guida dice 'non me la sono sentita'."
Poi una critica alla scelta di Guida da parte di Braschi: "Evidentemente la designazione di Guida non credo sia stata particolarmente felice. Si tratta di un arbitro giovane, ed è di Torre Annunziata, in provincia di Napoli. Fargli arbitrare la Juve non è metterlo nelle migliori condizioni possibili".
Qui l'intervista di Marotta (video Superfly, TifosiBianconeri.com)

Il tifoso Guida - Sicuramente anche gli arbitri hanno un cuore che pulsa per qualche maglia; qualcuno lo dichiara, per esempio Damato, che tifa Inter; e anche Guida, che è tifoso dichiarato del Napoli. Bisogna dire che, se in questi giorni il fischietto di Torre Annunziata ha letto i giornali, si sarà sentito un po' caricato della responsabilità di tutelare Napoli dal pubblico dello Juventus Stadium, multato (ma a Napoli si chiedeva la ghigliottina) per i cori anti-Napoli; la stampa filopartenopea infatti, dall'episodio di Marchisio in poi, ha molto eccitato l'ambiente, tirando in mezzo (Il Messaggero, Il Corriere del Mezzogiorno) in settimana, dopo la designazione, proprio Guida. E forse i suoi gravi errori di ieri sera affondano nel suo subconscio dove si poteva annidare il timore di apparire filojuventino.


Prossima partita

SASSUOLO-JUVENTUS

Serie A

28 aprile 2014, ore 20.45

Foto Gallery