I love Ju: o dell'eterno dilemma tra calcio e morosa

i love juTitolo: I love Ju
Autore: Jonathan Arpetti
Editore: Cult
Anno: 2010
N° Pagine: 330
Prezzo: Euro 13,00
Prefazione di Marcello Chirico

Oggi recensiamo un libro che parla di Juve senza parlare di Farsopoli. E’ il romanzo del marchigiano Arpetti, che mette in scena la storia di Giacomo, tifoso bianconero maniacale e ossessivo che si trova ad affrontare il più classico degli aut aut della morosa: o io o la Juve. Morosa di cui è innamorato e che ha un nome che inizia nel modo più bello che un tifoso della Juve possa immaginare: “Julia”. Con un nome così non potrebbe essere che lei la donna della sua vita, ma Julia pretende che lui vada a vederla recitare proprio la sera della semifinale di andata Real Madrid–Juve, quella mitica del 2003, senza sapere che Giacomo ha già comprato il biglietto per Madrid. Così scoppia la crisi.
L’arco temporale in cui si svolge la storia è racchiuso proprio nel mese che intercorre fra semifinale e finale di quell'edizione di Champions League, l’ultima che vide una Juve protagonista. Sarà un mese decisivo per Giacomo, che dovrà cercare di salvare il proprio amore e nel contempo far accettare a Julia la sua passione/ossessione per la Juve. E sul volo di ritorno da Madrid, proprio mentre tra Giacomo e Julia è piena guerra fredda, entrerà in scena una fascinosa terza incomoda che, dopo una notte di bagordi, gli procurerà un paradossale scompenso durante la finale col Milan, una delle trovate più divertenti del libro.
Se un punto debole c'è in questo romanzo sta nella rappresentazione dell’ipocondria del protagonista, a volte un po’ greve. Azzeccate e interessanti alcune trovate narrative, come i brevi monologhi interiori di Julia e, soprattutto, le note che Arpetti mette all’inizio di tutti i capitoli, attraverso le quali consente al lettore di seguire assieme la storia d’amore del tifoso e quella ultracentenaria della Juve, ripercorrendone gli episodi salienti e i personaggi principali.

News

Marchisio: L'Europa League? Un'occasione con una motivazione in più.

News, 23 aprile 2014.   Contro il Benfica tornano a disposizione di Conte Lichtsteiner, Bonucci e Vidal; e anche per Tevez c'è ottimismo. Marchisio: Il fatto che la finale dell'Europa League sia in programma a...

Il fenomeno-Liverpool, le emergenti e il processo di crescita

Il fenomeno-Liverpool, le emergenti e il processo di crescit…

Il Liverpool è allenato da un grande allenatore, uno che ai tempi del primo Chelsea di Mourinho allenava le giovanili dei Blues. Ma questi, a differenza dell'altezzoso portoghese, fa giocare a pallone le sue squa...

Benfica: 2012/13 in perdita

Benfica: 2012/13 in perdita

Benfica SAD 2012/13 in perdita, con indebitamento eccessivo e patrimonio netto negativo.   Il bilancio consolidato di “Sport Lisboa e Benfica-Futebol S.A.D.”, per l'esercizio 2012/13, cui fa c...

Calcio e fisco

Calcio e fisco

A partire dalla stagione sportiva 2006/2007, le società sportive di calcio professionistiche sono obbligate a trasmettere telematicamente all’Agenzia delle Entrate alcune informazioni e documenti concernenti i cont...

Bicarbonato di calcio/34

Bicarbonato di calcio/34

Quattro giornate al termine, Roma a 82 punti e Champions penetrata senza preliminari, il tutto dopo il festival del bel gioco al Franchi di Firenze tra le due più sublimi interpreti con la scontata vittoria della pi&ugra...

Passo da gigante verso lo scudetto 2014

Passo da gigante verso lo scudetto 2014

La partita di oggi contro un Bologna in cerca di insperati punti salvezza conferma la straordinaria marcia interna della squadra di Conte in quest'anno: diciassettesima vittoria su diciassette in campionato allo J...

Juventus-Bologna 1-0

Juventus-Bologna 1-0

Buffon: solo un tiro dalla distanza e qualche uscita su cross alti, per il resto le solite giocate con i piedi. Voto 6 politico. Barzagli: al rientro dopo una lunga sosta per infortunio. Gioca tutta la partita mostrando una...

Archivio

Prossima partita

SASSUOLO-JUVENTUS

Serie A

28 aprile 2014, ore 20.45

Foto Gallery