I love Ju: o dell'eterno dilemma tra calcio e morosa

i love juTitolo: I love Ju
Autore: Jonathan Arpetti
Editore: Cult
Anno: 2010
N° Pagine: 330
Prezzo: Euro 13,00
Prefazione di Marcello Chirico

Oggi recensiamo un libro che parla di Juve senza parlare di Farsopoli. E’ il romanzo del marchigiano Arpetti, che mette in scena la storia di Giacomo, tifoso bianconero maniacale e ossessivo che si trova ad affrontare il più classico degli aut aut della morosa: o io o la Juve. Morosa di cui è innamorato e che ha un nome che inizia nel modo più bello che un tifoso della Juve possa immaginare: “Julia”. Con un nome così non potrebbe essere che lei la donna della sua vita, ma Julia pretende che lui vada a vederla recitare proprio la sera della semifinale di andata Real Madrid–Juve, quella mitica del 2003, senza sapere che Giacomo ha già comprato il biglietto per Madrid. Così scoppia la crisi.
L’arco temporale in cui si svolge la storia è racchiuso proprio nel mese che intercorre fra semifinale e finale di quell'edizione di Champions League, l’ultima che vide una Juve protagonista. Sarà un mese decisivo per Giacomo, che dovrà cercare di salvare il proprio amore e nel contempo far accettare a Julia la sua passione/ossessione per la Juve. E sul volo di ritorno da Madrid, proprio mentre tra Giacomo e Julia è piena guerra fredda, entrerà in scena una fascinosa terza incomoda che, dopo una notte di bagordi, gli procurerà un paradossale scompenso durante la finale col Milan, una delle trovate più divertenti del libro.
Se un punto debole c'è in questo romanzo sta nella rappresentazione dell’ipocondria del protagonista, a volte un po’ greve. Azzeccate e interessanti alcune trovate narrative, come i brevi monologhi interiori di Julia e, soprattutto, le note che Arpetti mette all’inizio di tutti i capitoli, attraverso le quali consente al lettore di seguire assieme la storia d’amore del tifoso e quella ultracentenaria della Juve, ripercorrendone gli episodi salienti e i personaggi principali.

News

Campionato al via: la Juve resta al palo

Juventus-Udinese 0-1 - Il tabellino Juventus: Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner (80' Isla), Pereyra (78' Llorente), Padoin, Pogba, Evra; Mandzukic, Coman (63' Dybala). A disposizione: Neto, Rubinho, Caceres, Rugani...

Tutto sul mercato della Juve

Tutto sul mercato della Juve

Abbiamo provato a riepilogare tutto quanto avvenuto in casa Juventus nell'ultima sessione di mercato. Non vogliamo esprimere valutazioni o giudizi (sarà il campo a darli nel corso della stagione) e ci limitiamo, per ...

Pessima partenza in campionato per Allegri

Pessima partenza in campionato per Allegri

La Juventus rimedia un secco 2-1 all'Olimpico. 0 punti dopo due partite è un campanello d'allarme fortissimo e sebbene gli ultimi minuti abbiano mostrato una squadra diversa la sostanza non cambia: la squadra sem...

Caso Catania: “il non-illecito strutturato”

Caso Catania: “il non-illecito strutturato”

Clamoroso al Cibali: il presidente etneo Pulvirenti ha confessato ad un pm di aver comprato, a 100.000 euro l’una, cinque partite dell’ultimo campionato di Serie B. Si tratta di: Varese-Catania, Catania-Trapani, Lat...

Calciopoli, la resa dei conti

Calciopoli, la resa dei conti

Ci siamo. Con la pubblicazione delle motivazioni del giudizio che la Corte di Cassazione aveva emesso il 23 marzo, si conclude la vicenda penale di calciopoli. Quelle motivazioni porteranno a prendere atto anche della conclusio...

Tolleranza zero!

Tolleranza zero!

Il tema di quanto accaduto a Torino prima e durante il derby di domenica 26 aprile 2015 è assai delicato. Se sull'aggressione selvaggia al pullman della Juventus, viste le immagini, era impossibile avere dubbi, non a...

Cosa rimane dopo la Cassazione

Cosa rimane dopo la Cassazione

Nonostante per ora vi sia a disposizione soltanto il dispositivo della sentenza, i soliti giornali colpevolisti della prima ora (tra cui spicca quello di colore rosa), si sono subito affrettati a commentare la decisione dei giu...

Archivio