Gazzetta, non così: per te sono 76, altro che 99

ibraCuriosa la rosa, il giornale dove insieme alle colombe volano le contraddizioni. E' una prima pagina interessante quella di oggi (giovedì 17 novembre) che celebra una (tutta sua) pace, anzi una PACE come enfaticamente viene proposta in corpo novanta, ma si celebrano anche i 100 gol di Zlatan Ibrahimovic in serie A, quelli che lo svedese vorrebbe raggiungere nella prossima partita. E qui, qualcosa non mi torna. Ibrahimovic a novantanove gol in A? Sicuri?

Apro il giornale in cerca di delucidazioni e alle pagine 2 e 3 mi imbatto nei servizi sulla polemica a distanza Petrucci-Agnelli risoltasi con la proposta del tavolo, la cui agenda, quella che in teoria dovrebbe stabilire Petrucci, viene invece per comodità di tutti già stilata da Ruggero Palombo: "Non verrà riscritta la storia di calciopoli e tantomeno verranno messe in discussione le sentenze della giustizia sportiva, 'non competenze' più o meno condivisibili incluse... ...calciopoli andrà maneggiata con cura, lo stretto indispensabile". Cioè tra un taralluccio e un bicchiere di vino.

Vado avanti, perché il mio problema sono i gol di Ibrahimovic, il bomber scrittore che nelle ultime due settimane ha avuto più spazio sulla Gazzetta (tra marchette e osanna) che il Papa sull'Osservatore Romano. E finalmente tra pagina 8 e 9 capisco. Sono 99 perché gli vengono contati pure i gol delle stagioni 2004-05 e 2005-06: sono 23, moltissimi dei quali decisivi per la conquista dei due scudetti che la Gazzetta sostiene non appartenere più alla Juventus.

Ma come? Gli contano pure quei gol che segnava grazie agli imbrogli di Moggi, agli assist degli arbitri (mi ricordo benissimo un cross al bacio di De Santis, roba che Krasic se la sogna), ai difensori avversari fatti fuori con ammonizioni preventive, a giudici sportivi che ignoravano la prova tv per eventuali squalifiche? No, Gazzetta, non così. Non si può. Quelli non sono gol validi. Non sono gol di pace. In quei due anni Ibra ha imbrogliato, quei gol non valgono, ne ha solamente 76 e il prossimo sarà il 77. Rinvia la doppia paginata per il vero centesimo gol dello svedese e, soprattutto, andiamo avanti, non ci si può guardare sempre indietro. Stasera su Rai Uno c'è Don Matteo 8, mica Charlie's Angels.

News

La Champions League è del Barça.

Juventus-Barcelona 1-3 - Il tabellino Juventus: Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci, Evra (dal 89' Coman); Marchisio, Pirlo, Pogba; Vidal (dal 78' Pereyra); Tevez, Morata (dal 84' Llorente). A disposizione: Storari, Ogbonna, Pa...

Caso Catania: “il non-illecito strutturato”

Caso Catania: “il non-illecito strutturato”

Clamoroso al Cibali: il presidente etneo Pulvirenti ha confessato ad un pm di aver comprato, a 100.000 euro l’una, cinque partite dell’ultimo campionato di Serie B. Si tratta di: Varese-Catania, Catania-Trapani, Lat...

Calciopoli, la resa dei conti

Calciopoli, la resa dei conti

Ci siamo. Con la pubblicazione delle motivazioni del giudizio che la Corte di Cassazione aveva emesso il 23 marzo, si conclude la vicenda penale di calciopoli. Quelle motivazioni porteranno a prendere atto anche della conclusio...

Pagellone stagionale

Pagellone stagionale

Di solito a fine stagione, soprattutto se si sono ottenuti grandi risultati, è facile lasciarsi andare a valutazioni anche troppo entusiastiche. Non in questo caso. Abbiamo cercato di evitare di farci influenzare da valu...

La sfortuna europea colpisce ancora

La sfortuna europea colpisce ancora

È stata una finale combattutissima dalla Juventus: davvero poco si può rimproverare alla squadra, ma purtroppo è andata così: il Barcellona vince la sua quinta coppa dei campioni, e rende onore agli ...

Benvenuta Stella d'argento

Benvenuta Stella d'argento

L'11 giugno la Coppa Italia contenuta nella bacheca bianconera avrebbe dovuto compiere 20 anni. Tuttavia, ieri il conteggio si è azzerato: conquistando il secondo obbiettivo stagionale, quello a detta di tutti pi&ugr...

La Juventus strappa il biglietto per la finale

La Juventus strappa il biglietto per la finale

Una Juventus arcigna e mai doma ha inchiodato sul pareggio il Real delle dieci coppe, conquistandosi l'accesso a una finale che mancava ormai da 12 anni. Eppure alla vigilia in casa Real tutto sembrava già fatto: Anc...

Foto Gallery