Gazzetta, non così: per te sono 76, altro che 99

ibraCuriosa la rosa, il giornale dove insieme alle colombe volano le contraddizioni. E' una prima pagina interessante quella di oggi (giovedì 17 novembre) che celebra una (tutta sua) pace, anzi una PACE come enfaticamente viene proposta in corpo novanta, ma si celebrano anche i 100 gol di Zlatan Ibrahimovic in serie A, quelli che lo svedese vorrebbe raggiungere nella prossima partita. E qui, qualcosa non mi torna. Ibrahimovic a novantanove gol in A? Sicuri?

Apro il giornale in cerca di delucidazioni e alle pagine 2 e 3 mi imbatto nei servizi sulla polemica a distanza Petrucci-Agnelli risoltasi con la proposta del tavolo, la cui agenda, quella che in teoria dovrebbe stabilire Petrucci, viene invece per comodità di tutti già stilata da Ruggero Palombo: "Non verrà riscritta la storia di calciopoli e tantomeno verranno messe in discussione le sentenze della giustizia sportiva, 'non competenze' più o meno condivisibili incluse... ...calciopoli andrà maneggiata con cura, lo stretto indispensabile". Cioè tra un taralluccio e un bicchiere di vino.

Vado avanti, perché il mio problema sono i gol di Ibrahimovic, il bomber scrittore che nelle ultime due settimane ha avuto più spazio sulla Gazzetta (tra marchette e osanna) che il Papa sull'Osservatore Romano. E finalmente tra pagina 8 e 9 capisco. Sono 99 perché gli vengono contati pure i gol delle stagioni 2004-05 e 2005-06: sono 23, moltissimi dei quali decisivi per la conquista dei due scudetti che la Gazzetta sostiene non appartenere più alla Juventus.

Ma come? Gli contano pure quei gol che segnava grazie agli imbrogli di Moggi, agli assist degli arbitri (mi ricordo benissimo un cross al bacio di De Santis, roba che Krasic se la sogna), ai difensori avversari fatti fuori con ammonizioni preventive, a giudici sportivi che ignoravano la prova tv per eventuali squalifiche? No, Gazzetta, non così. Non si può. Quelli non sono gol validi. Non sono gol di pace. In quei due anni Ibra ha imbrogliato, quei gol non valgono, ne ha solamente 76 e il prossimo sarà il 77. Rinvia la doppia paginata per il vero centesimo gol dello svedese e, soprattutto, andiamo avanti, non ci si può guardare sempre indietro. Stasera su Rai Uno c'è Don Matteo 8, mica Charlie's Angels.

News

Juve e Fiat: rinnovata la sponsorizzazione.

Juventus e Fiat ancora insieme -  Dal sito ufficiale: "Juventus Football Club S.p.A. e Fiat Group Automobiles S.p.A. hanno prolungato il contratto di sponsorizzazione della maglia da gioco della Juventus fino al 30 giugno 2021. Il preced...

Calciopoli, chi ha fatto sparire le prove?

Calciopoli, chi ha fatto sparire le prove?

Riprendiamo un interessante articolo su calciopoli de Il Tempo L’inchiesta su Giuseppe Narducci, il pm di Calciopoli indagato per abuso d’ufficio a Roma, è partita da una denuncia presentata dall’im...

L'era Conte

L'era Conte

Oggi Antonio Conte compie 45 anni. Per fargli gli auguri, anziché il solito messaggio (che tanto gli hanno già dedicato un po' tutti), mi è sembrato giusto fissare un po' di numeri e dati, giusto pe...

Fermi tutti! Abbiamo scoperto un genio...

Fermi tutti! Abbiamo scoperto un genio...

Io, Crazeology, italiano, molto pugliese di origine, ma torinese doc, nel pieno delle mie facoltà mentali, oggi, qui, di fronte a tutti, ho deciso di confessare le mie colpe di Juventino non abbastanza Ju29ro. Non chiedo...

Ma 'ndo vai se la banana non ce l'hai?

Ma 'ndo vai se la banana non ce l'hai?

Ma...'ndo vai? se la banana non ce l'hai vieni con me te la faro' vede' vengo con te me la farai vede'  bella Hawaiana  Banana italiana! (Alberto Sordi e Monica Vitti - Polvere di...

Che magnifico inizio!

Che magnifico inizio!

Dal documento programmatico di Carlo Tavecchio: - "Le questioni di accoglienza sono un conto, le questioni del gioco sono un altro. L'Inghilterra individua dei soggetti che entrano se hanno professionalità p...

C'è poco da stare Allegri...

C'è poco da stare Allegri...

Al mondo esistono, grosso modo, tre categorie di persone: i mediocri, i capaci e gli eccellenti. Si tratta di una considerazione per certi versi approssimativa, ma – non fosse altro perché consente di semplificare ...

Archivio