Sofri: "Punti e stelle"

giustiziaRiprendiamo da wittgenstein.it di oggi questo lucido pezzo di Luca Sofri, che argomenta come, al di là di ogni partigianeria, la Juventus abbia pieno diritto di affermare che gli scudetti vinti sono 30. Senza violare alcuna regola.

 

Al di là del merito e delle tifoserie (non sono juventino, non sono interista, non ho interessi in ballo), ho un’obiezione “tecnica” a quello che scriveva ieri Michele Serra e a quello che scrive oggi Stefano Nazzi, sull’implicazione sovversiva e di violazione delle regole della pretesa della Juventus di attribuirsi 30 scudetti e 3 stelle.
Riassumo Serra – col quale già ne parlammo – in pochissime parole: se decidi di comportarti come se una sentenza pronunciata da un organismo che implicitamente rispetti e condividi sia sbagliata, ne mini le fondamenta e fai saltare tutto il patto.

L’obiezione è che Serra confonde l’obbedienza a una regola con la sua contestazione, confonde un reato con un’opinione. La Juve non è parte dell’istituzione, non è tenuta a condividere pubblicamente i suoi pronunciamenti, mentre è tenuta invece a obbedirvi: anche perché se non lo facesse compirebbe nuove violazioni di regole che sarebbero sanzionate.
La Juve non ha deciso di non partecipare più al campionato (poteva farlo, se avesse voluto mettere in discussione il sistema), o di andare alla sede dell’Inter e portarsi via dei trofei: sta solo manifestando il suo dissenso da quella sentenza, che ha comunque inevitabilmente subito e “rispettato”, punti di penalizzazione compresi. Ufficialmente, gli scudetti sono 28, punto.

L’equivoco è importante, perché discende direttamente dalla pretestuosa obiezione che nella società civile pretende che non si possano discutere e criticare le sentenze della magistratura: il “rispetto delle sentenze” è una formula ingannevole e strumentale usata per mettere a tacere i dissensi. Le sentenze le fa rispettare lo Stato, e la forza pubblica, eventualmente: ma io, mentre le subisco, mentre sconto la pena, ho diritto di dire che non è giusto e che per me il colpevole non sono io. Ho diritto di dirmi innocente, che lo sia o no. Ho diritto di fare tutto quello che non violi una regola scritta, nel qual caso ne sarò perseguito. E sostenere che esercitando questo diritto io metta a rischio il patto sociale è un ricatto morale che trascura la libertà di opinione.

La Juventus ha 28 scudetti, punto. E ha diritto di dire che ne ha vinti 30. Punto.


News

Juve sconfitta di misura a Madrid.

Atletico Madrid-Juve - Il tabellino. Atletico Madrid: Moya; Juanfran, Miranda, Godin, Ansaldi; Niguez (53' Griezmann), Koke, Tiago, Arda Turan (90' Siqueira); Raul Garcia; Mandzukic (83' Mario Suárez). A disposizione: Oblak...

Visti dalla Est - Ricominciamo!

Visti dalla Est - Ricominciamo!

"Chi di verde si veste troppo di sua beltà si fida...". Finalmente, per molti soloni mediatici e varie cassandre, è arrivata la prima sconfitta per la nostra Signora. In casa, non lo dimentichiam...

Atletico Madrid-Juventus 1-0

Atletico Madrid-Juventus 1-0

Buffon: subisce, senza colpa, il primo gol della stagione. Non molto impegnato dell'Atletico. Voto 6. Caceres: Buona partita, molto attento in difesa e preciso in fase di possesso palla. Voto 6,5. Esce per Pereyra (SV)...

La Sfida dei conti: Atletico Madrid – Juventus

La Sfida dei conti: Atletico Madrid – Juventus

Per poter procedere alla descrizione della sfida dei conti tra Atletico Madrid e Juventus bisogna utilizzare dati omogenei. Per questo, pur essendo disponibili i dati 2013/14 per la Juventus, è opportuno effettuare il co...

Visti dalla Est - Orobica vittoria

Visti dalla Est - Orobica vittoria

La scorsa partita avevamo richiesto di raccontarci una favola. Stavolta partiamo dalla fine, il più classico di questi anni "e vi(n)sero tutti Allegri e contenti...". Come non guardare gli ultimi minuti e v...

Atalanta-Juventus 0-3

Atalanta-Juventus 0-3

Buffon: Non subisce gol nemmeno stasera, e per rimanere a rete inviolata para pure un rigore a Dennis. Voto 8. Ogbonna: Buona la sua partita anche stasera. Molto bene in fase di copertura e molto preciso anche in fase di ri...

Atalanta-Juventus 2005: quando una papera di Buffon non frenò la Signora

Atalanta-Juventus 2005: quando una papera di Buffon non fren…

E’ dalla stagione 2001-02 che Buffon difende la porta della Juve e sono tante, fortunatamente, le occasioni in cui possiamo ricordare come abbia contribuito in maniera determinante alle vittorie della Signora. Interventi...

Foto Gallery